Una nutrizionista al supermercato!

Come si comporta una nutrizionista al supermercato? Una delle cose che cerco di fare durante il percorso nutrizionale con un paziente è quello di insegnarli a scegliere! Sapere quello che portiamo in tavola è il primo passo per mangiare meglio. Essere consapevoli!

Oggi al supermercato si possono trovare tantissimi prodotti – i più disparati in effetti – alcuni  fatico a credere che esistano sul serio… eppure eccoli li…sugli scaffali, con quelle belle etichette colorate, accattivanti e pronte a “fregarci”!

Perchè fregarci?

Dico “fregarci” perchè purtroppo molto spesso ci limitiamo a guardare l’etichetta frontale dell’alimento che scegliamo di comprare e quasi mai quella posteriore – dove devono essere riportate tutta una serie di informazioni (specifiche!) sul prodotto in questione. Dovete sapere che ci sono delle leggi che disciplinano l’etichettatura degli alimenti (un riassunto lo trovate a questo link), queste leggi servono per salvaguardare la nostra salute e sarebbe davvero utile saperle leggere.

Molto spesso nei colloqui in studio mi capita di chiedere se sapete la differenza tra i vari nomi dello zucchero che viene indicato sulle confezioni di marmellata, biscotti, cereali e molti altri prodotti confezionati. Un’altra cosa sulla quale trovo sempre perplessità è la scelta dello yogurt – tutti puntate sullo “0% grassi” ma nessuno che pensi al contenuto di “zuccheri” ad esempio. L’olio di palma è oggetto di dibattiti da tempo ormai , quasi tutti state attenti a comprare alimenti che non lo contengono. Ma quanti di voi si sono chiesti con cosa  è stato sostituito?

Perchè sono così noiosa? Perchè lo reputo così importante?

Perchè fare la spesa vi rende consapevoli! Non basta seguire una dieta, le diete falliscono – c’è chi riesce a seguirla per mesi, alcuni anni – ma poi si torna alle vecchie abitudini, piano piano ed inesorabilmente! Dovete diventare consapevoli! Siete voi a poter scegliere, voi potete decidere di tenere in casa certi tipi di alimenti oppure provare a trovarne un sostituto più “salutare” oppure a sostituirlo con uno “homemade”.

Sono sempre stata così attenta?

Assolutamente NO! Non ho sempre fatto questo lavoro, ancora una volta sottolineo l’assoluta “normalità” della persona che oggi sta dietro la scrivania dello studio in cui entrate. Sono stata una ragazzina che beveva l’Estathe, la CocaCola, le merendine, la Nutella e che utilizzava quasi 2 cucchiaini di zucchero per ogni caffè bevuto all’università (e vi assicuro che erano parecchi i caffè….si ok anche adesso non sono pochi! 😀 ) e potrei fare altri esempi….

Oggi ho imparato, con il tempo, a bere tutti i caffè amari.  Nella quotidianità (l’eccezione in un’occasione particolare può capitare a tutti) non utilizzo nessuna bevanda gasata e/o zuccherata. Se posso scegliere (e posso!) compro una crema di nocciole degna di essere chiamata tale e utilizzo alimenti dopo aver controllato entrambe le etichette (anteriore :quella bella – e posteriore: quella utile!!)

La consapevolezza porta al cambiamento!

La Laurea in Biologia mi ha aiutato, è vero, ma il vero cambiamento è iniziato studiando ed iniziando a fare questo lavoro. Mi chiedevo spesso: “come posso trasportare nel concreto tutto quello che avevo e stavo imparando?”. Ho cominciato a fare una spesa più attenta, ho cominciato a rendermi conto di COME erano fatti alcuni alimenti che consumavo settimanalmente (se non quotidianamente). Ho inziato a leggere le etichette posteriori degli alimenti ed interessarmi a cosa volessero dire alcuni simboli o sigle che trovavo. Sapevate che il Ministero Della Salute ha fatto degli opuscoli per la popolazione che aiutino a comprendere meglio le etichette?  (Ecco il link – se volete leggerlo)

Ci sarebbe tanto da dire su questo argomento, ma vi ho promesso un diario e non un trattato, se no vi annoio troppo 😉 .

La nutrizionista ha il compito, secondo me, di guidarvi in questi aspetti e sono importanti tanto quanto il piano alimentare che vi consegna. In realtà,  considero questi aspetti molto più importanti ed è il motivo per cui ci dedico parecchio tempo durante le visite e/o i controlli. Vi portano ad acquisire uno strumento importante per migliorare la vostra qualità nell’alimentazione e di conseguenza nella vita.

Fatemi domande, tirate fuori i dubbi (Per contattarmi)

Essere consapevoli si può – Migliorate le vostre abitudini : la risposta è al supermercato!

Alla prossima

La vostra #nutri

Valentina

Altri link utili:

http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_3_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=dossier&p=dadossier&id=32

Applicazione del cellulare (carina – ma non definitiva e assoluta!) – Usate sempre il cervello:

https://edoapp.it/

Perchè praticare attività fisica?

Perchè praticare attività fisica?

Ciao a tutti!

Oggi volevo parlare di un argomento che, all’apparenza, potrebbe non avere molto a che vedere con la nutrizione ma in realtà non è cosi! Ogni giorno si sente parlare di conflitti tra biologi nutrizionisti e personal trainer di palestre ma quello che non molti sanno è che in realtà i conflitti nascono spesso perchè si sconfina nelle competenze. Il personal trainer è formato e specializzato per creare schede di allenamento, corsi, lezioni individuali e tutto quello che concerne sport e attività fisica, mentre il biologo nutrizionista è specializzato nel creare e personalizzare piani nutrizionali sia in stati di buona salute, sia in presenza di patologie diagnosticate.

Le due cose non sono interscambiabili: io non potrei mai dare consigli su come fare correttamente un allenamento o un esercizio perchè darei informazioni sbagliate e porterei la persona ad un rischio di infortunio o, nel migliore dei casi, lontano dal suo obiettivo!

Ma quindi, nutrizionisti e personal trainer possono lavorare insieme?? ASSOLUTAMENTE SI!

Ci sono professionisti qualificati che comprendono quanto sia grande il vantaggio nell’unire una corretta alimentazione e un allenamento specifico studiati appositamente sulla persona. E’ questo il mio caso e dello staff della palestra ABK Studio Fitness Center di Tortona con i quali collaboro da un paio di anni in maniera assolutamente professionale, concreta e proficua!

Ho chiesto gentilmente ad uno degli istruttori del Centro Fitness ( nonchè proprietario insieme al Dott. Paolo Albanese), il Dott. Cristian Bordoni, di spiegare dal suo punto di vista perchè una persona dovrebbe fare attività fisica e quali sono i benefici che si ottengono:

“Ormai tutti dicono che occorre fare attività fisica, sappiamo che è una cosa giusta ma magari pochi conoscono veramente cosa succede al nostro organismo quando iniziamo a muoverci.  Proverò a dirvelo io, facendovi prendere coscienza su cosa, realmente, comporti il movimento all’organismo.

Il primo beneficio è quello che riguarda ansia e stress. Infatti l’attività fisica è in grado di farci “liberare” particelle speciali che si chiamano endorfine, queste sono anche dette particelle antidolorifiche ed antistress, l’attività fisica  riduce i sintomi di ansia, stress e depressione. In questo modo favorisce benessere alla mente, sviluppando nel soggetto autostima ed autoefficacia (consapevolezza delle proprie capacità).

L’ attività fisica ci permette anche di aumentare il trasporto del glucosio all’interno delle cellule, questo perché muovendoci stimoliamo la muscolatura a lavorare maggiormente e quindi a svilupparsi! Questo comporta un abbassamento della glicemia e, di conseguenza, un miglioramento della tolleranza al glucosio riducendo l’innalzamento del diabete di tipo 2.

Il regolare allenamento, inoltre, favorisce l’incremento della massa ossea, riducendo il rischio di fratture e patologie come l’osteoporosi; aumenta l’elasticità dei vasi sanguigni, utile a prevenire l’ipertensione e, non meno importante, migliora i livelli di lipidi nel sangue evitando l’innalzamento del colesterolo!

 Questi meccanismi all’interno del nostro organismo sono fisiologici, vuol dire che accadono senza che noi ce ne accorgiamo, se però dovesse cessare l’ attività fisica, si verificherebbe una fase di regressione con conseguente ritorno allo stato iniziale dell’organismo.

Spero che questo possa servire da monito, l’ attività fisica dona grandi benefici ma per raggiungere uno stato ottimale di benessere psico-fisico bisogna praticarla con regolarità. 

                  “Ci si può drogare di molte cose, una di queste è lo sport!” (Alex Zanardi)”

Come avete potuto leggere, ci sono davvero tanti benefici nel fare attività fisica. Quello che posso aggiungere io, come biologa nutrizionista, è che una alimentazione corretta ed equilibrata associata ad una attività fisica costante porta non solo a raggiungere i proprio obiettivi in minor tempo ma a mantenerli!

Mantenere gli obiettivi raggiunti spesso è molto più difficile che raggiungerli perchè alla base deve esserci un cambio nelle proprie abitudini quotidiane, ognuno di noi deve trovare una motivazione ed un equilibrio che lo portano ad abbracciare una nuova visione di sè stesso e della propria vita. Non fatevi ingannare con beveroni, pastiglie, integratori e quant’altro o da discorsi di persone che non hanno studiato nessuno degli argomenti per cui state pagando un servizio, persone che non si aggiornano continuamente per darvi un servizio sempre migliore e specializzato sono solo abusivi!

La vostra salute è una cosa seria, non ci sono scorciatoie, solo la voglia di cambiare e ottenere dei risultati che ci rendano orgogliosi di noi stessi!

Valentina & Cristian

 

 

Pagina Facebook ABK Studio Fitness Center – Sito Internet: http://abkstudiotortona.it/

Pagina Facebook BioNutriForm